Gioacchino Murat: il figlio della Rivoluzione che divenne Re

È il 13 ottobre 1815. Nel cortile del castello aragonese della cittadina di Pizzo Calabro si stanno consumando gli ultimi istanti di vita di un condannato a morte che dopo avere ricevuto gli ultimi conforti religiosi si avvia ad affrontare il plotone d'esecuzione. Potrebbe sembrare la descrizione di una banale, per quanto tragica, formalità prevista … Continua a leggere Gioacchino Murat: il figlio della Rivoluzione che divenne Re

Il Congresso di Vienna

LA DEFINIZIONE DELL'ASSETTO EUROPEO POST-NAPOLEONICO La sconfitta di Napoleone, sancita dalla sua abdicazione, avvenuta il 6 aprile 1814 a Fontainebleau, sanzionò il definitivo tramonto delle aspirazioni della Francia, rivoluzionaria prima e napoleonica poi, di trasformare la propria preponderanza militare in una vera e propria egemonia politica sul Vecchio Continente che fosse riconosciuta dalle altre grandi … Continua a leggere Il Congresso di Vienna

Bonaparte, l’ultima avventura

Il 18 giugno 1815, nella pianura belga di Waterloo si consumava l’ultimo atto della ventennale parabola di Napoleone Bonaparte. Per quasi vent'anni, dalla sua prima Campagna d’Italia nel 1796, il generale fattosi imperatore dei Francesi aveva dominato sull'intera Europa imperversando, come scriverà poi Alessandro Manzoni, “Dall’alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno, da Scilla al … Continua a leggere Bonaparte, l’ultima avventura